Siti
Navigare Facile

Il Colloquio di Lavoro

Consigli per il Colloquio di Lavoro

Centinaia di annunci letti, decine di curriculum inviati, di telefonate alle aziende e finalmente arriva il momento di presentarsi al colloquio di lavoro, un esame sempre temuto poiché si hanno pochi minuti di tempo per convincere il selezionatore che si è la persona giusta per l'incarico proposto.

Il primo consiglio è semplice, seppure difficile da mettere in pratica: essere rilassati. In molti casi aiuta a tenere sotto controllo la tensione l'aver approfondito la storia e la struttura dell'azienda e, quando possibile, aver raccolto informazioni sul selezionatore, senza però lasciarsi condizionare eccessivamente dai giudizi altrui e senza prepararsi un copione da recitare a memoria poiché la spontaneità e la capacità d'improvvisare sono sempre importanti.

Improvvisazione non deve, tuttavia, divenire sinonimo di approssimazione e non sono concessi errori e dimenticanze sul curriculum personale. Per non commettere errori potrebbe essere utile ripassare le fasi salienti della carriera, magari facendo una prova con un amico che interpreta il ruolo del selezionatore implacabile per correggersi prima del colloquio e sentirsi più sicuri dei propri mezzi.

La consapevolezza che si può raggiungere l'obiettivo è essenziale al fine di presentarsi di fronte al selezionatore armati di un atteggiamento positivo in molti casi contagioso (d'altra parte quello negativo è sempre contagioso!) e trasmettendo la certezza d'essere pronti all'incarico conteso tra più candidati.

Non dimentichiamo, infine, che il selezionatore presta attenzione ad ogni particolare: look, linguaggio del corpo, tono della voce e sguardo contribuiscono a formare l'immagine del candidato e quindi nulla può essere lasciato al caso.